VAX 11/780

From Museo dell'Informatica Funzionante

Jump to: navigation, search


VAX 11/780

VAX 11780.jpg

VAX 11/780

Dettagli

  • Produttore: DEC
  • Paese: USA
  • Anno: 1977
  • Numero di serie: N/D
  • CPU: KA780 @ 5 MHz, 78032 (200ns), 8KB di cache
  • Memoria: da 128 KB a 8 MB
  • Sistema Operativo: VAX/VMS 5(?)
  • Provenienza: Donazione ex Centro di Calcolo dell'Università della Calabria
  • Condizioni: apparentemente perfette :)
  • Parti mancanti: Nessuna
  • Collocazione: Sede di Verde Binario (Cosenza)
  • N.Inventario:
Altre informazioni:

 

Il Vax 11/780, nome in codice "Star", rappresenta una pietra miliare nella storia dell'informatica, introducendo tecnologie ampiamente diffuse e consolidate in tutti i calcolatori odierni.

Creato per sostituire il PDP ("Programmable Data Processor") - la vecchia architettura a 16 bit della Digital - il Vax 11/780 è il primo calcolatore a 32 bit commercializzato nella storia dell'informatica ed è il primo sistema in grado di supportare l'indirizzamento di pagine di memoria virtuale. L'acronimo VAX, infatti, sta per "Virtual Address eXtension". Per un periodo il VAX 11/780 è stato utilizzato come base per le misurazioni delle prestazioni delle CPU (i benchmark), dal momento che la sua velocità è di circa un MIPS.

Tutte le componenti che oggi si trovano alloggiate in dei "case" di modeste dimensioni (o addirittura nei notebook...) sono chiaramente visibili nel VAX 11/780. Il processore, le ingombranti banche di memoria estraibili, un lettore floppy (da 5"1/4) e una unità nastro sono ospitate in dei grossi armadi ad ante dall'accattivante design anni '70; i dischi rigidi sono alloggiati uno sopra l'altro in un pesantissimo rack (l'RA81).

Gli utenti interagiscono col sistema attraverso una consolle principale (ad esempio una DECWriter III) che stampa fisicamente l'output su un rullo di carta, oppure mediante una infrastruttura di videoterminali.

Galleria immagini

Risorse

http://ricm.museum.com/collections/vax/11-780.html

Personal tools